ELENA PERLINO

OLTRE L’IMMAGINE

14 – 15 Marzo 2020
OLTRE L’IMMAGINE

Oggi tutti possono scattare foto di ottima qualità.

Quale può essere la differenza tra realizzare una bella immagine e portare a termine un progetto fotografico che diventi autonomo? Partendo dal lavoro personale di ogni studente e dalla discussione in gruppo, approfondiremo come sviluppare strategie di promozione che favoriscano l’incontro tra i fotografi e il mondo di case editrici, redazioni e fondazioni italiane e straniere.

Mettendo a disposizione la mia esperienza di 15 anni nel settore  esploreremo – in modo concreto – come muoversi nell’ universo di borse, fellowships, grants e premi che possano valorizzare al massimo il lavoro d’autore e permettere di vivere di fotografia.

 sabato 21 marzo

– Presentazione del lavoro della fotografa (slide show e cortometraggi)

– Presentazione lavoro studenti (prevedere 2/3 progetti di circa venti immagini ciascuno, su chiavetta, da presentare al pubblico)

 – Lettura portfolio

 domenica 22 marzo

 – Strategie di promozione: case editrici, redazioni e fondazioni. Quali contattare rispetto al proprio progetto, come mostrare il proprio lavoro, come redigere una domanda di borsa. Approfondiremo, in base alle esigenze di ognuno, come muoversi nell’universo delle istituzioni italiane e straniere che si occupano di sostegno alla fotografia.

– Lettura portfolio

__________________________________

BIOGRAFIA

Elena Perlino, fotografa italiana residente a Parigi, ha ricevuto nel 2015 il sostegno di Magnum Emergency Fund e Open Society Foundations per il lavoro a lungo termine sulla tratta nigeriana in Italia “Pipeline” (Schilt Publishing). Grazie alla Fondazione lettera27 si è occupata di Islam italiano, dando origine alla serie “Maktoub: Islam d’Italia” (Cibele Edizioni).

Nel 2018 il Centre national Arts Plastiques ha sostenuto la ricerca fotografica su “Paris Goutte d’Or” (Loco Éditions). Recentemente Perlino ha esplorato i temi di identità e  territorio nelle comunità autoctone Innu del Québec settentrionale, grazie al contributo di Rencontres internationales de la Photographie en Gaspésie e dell’ Istituto Italiano di Cultura di Montréal. Il progetto “Indian Time” prevede  una mostra, un cortometraggio e una pubblicazione nel 2020.

http://www.elenaperlino.com

 INFO PRATICHE

DATA WORKSHOP 14-15 MARZO, 2020
DOVE BOLOGNA 
WORKSHOP FEE €  240